Osservazioni

News, risorse audio e video relative alle attività di osservazione realizzate dagli istituti di ricerca e dagli osservatori.

M57 - La nebulosa anulare (campo medio)

Creato il Mar, 10/11/09 da OAA

Ripresa effettuata il 12 agosto 2007 con una macchina fotografica reflex digitale Canon EOS 350D, applicata al Telescopio Ritchey-Chretien di 60 centimetri di diametro e focale di 4.8 metri dell'Osservatorio di Alpette. L'immagine finale, che mostra tutto il campo inquadrato dal sensore, è stata ottenuta combinando otto esposizioni di trenta secondi a 800 ISO. Software utilizzato per l'elaborazione: Iris.
 
Immagine realizzata da Aldo Tonon, Scuola di Astronomia F. Zagar, tratta dall'archivio del sito web dell'Osservatorio Astronomico di Alpette

M57 - La nebulosa anulare (particolare)

Creato il Mar, 10/11/09 da OAA

L'oggetto ripreso è M57, una delle più famose nebulose planetarie.
 
L'immagine riproduce il particolare ingrandito della nebulosa che mette in evidenza molti dettagli di questo corpo celeste.
 

M42-La nebulosa di Orione

Creato il Mar, 10/11/09 da OAA

Visibile ad occhio nudo sotto un cielo scuro, M42, se osservata con un binocolo, offre uno spettacolo superbo per la sua estensione, mentre al telescopio si rivela come un vasto agglomerato di gas, al centro del quale brilla il trapezio, un sistema di quattro stelle di magnitudine 5,4 - 6,9 - 7,0 - 8,0, che ad occhio nudo si fondono in un unico astro denominato Theta Orionis.
 
Dista da noi circa 1600 anni-luce e le sue dimensioni sono stimate sull'ordine dei 30 anni -luce, con una estensione ventimila volte quella del Sistema Solare.
 

Sole

Creato il Lun, 19/10/09 da OAVP

Animazione realizzata dall'Associazione Astrofili Urania con foto scatate al Sole con telecamera "Imaging Source" al fuoco diretto del telescopio C 11 dell'Osservatorio Astronomico Val Pellice.

Perseo

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Costellazione autunnale molto luminosa. Perseo assieme ad altre costellazione vicine (Andromeda, Cassiopea, Cefeo e Cetus) sono i personaggi di una bella storia della mitologia greca.

Fotografia realizzata dall'Associazione Astrofili Urania con macchina fotografica Canon 20 DA con obiettivo zoom.

Perseo doppio ammasso

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Perseo doppio ammasso. Si tratta di due ammassi aperti vicini tra loro. L'ammasso aperto è un gruppo di stelle giovani, qualche milione di anni fa al loro posto c'erano due nubi di Idrogeno simili a M 42.

Fotografia realizzata dall'Associazione Astrofili Urania con macchina fotografica Canon 20 DA al fuoco diretto del telescopio Pentax 75 dell'Osservatorio Astronomico Val Pellice.

Orione

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Famosa e bella costellazione visibile a sud nei mesi invernali. Rappresenta un cacciatore, le tre stelle inclinate in orizzontale formano la cintura, le tre verticali subito sotto sono la spada, la stella centrale, rossiccia, non è una stella ma la nebulosa M 42.

Fotografia realizzata dall'Associazione Astrofili Urania con macchina fotografica Canon 20 DA con obiettivo zoom.

M 42 -Nebulosa di Orione

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Nebulosa ad emissione nella costellazione di Orione. Si tratta di una gigantesca nube di gas Idrogeno all'interno della quale stanno nascendo nuove stelle che la illuminano.

Immagine realizzata dall'Associazione Astrofili Urania con macchina fotografica Canon 20DA al fuoco diretto del telescopio C11 dell'Osservatorio Astronomico Val Pellice.

M 57 Nebulosa anulare

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Nebulosa planetaria nel Cigno.
Il nome è fuorviante, non c'entrano niente i pianeti. Si tratta del resto di una stella grande come il nostro Sole giunta alla fine della sua vita.
 
La fotografia è realizzata dall'Associazione Astrofili Urania mediante telecamera CCD AP47 al fuoco diretto del telescopio Marcon RC 400 dell'Osservatorio Astronomico Val Pellice.

 

M 13 Ammasso globulare di Ercole

Creato il Mer, 30/09/09 da OAVP

Ammasso globulare nella costellazione di Ercole composto da circa mezzo milione di stelle.
Gli ammassi globulari sono composti da stelle molto vecchie.

La fotografia è realizzata dall'Associazione Astrofili Urania mediante telecamera CCD AP47 al fuoco diretto del telescopio Marcon RC 400 dell'Osservatorio Astronomico Val Pellice.

Condividi contenuti