radiotelescopio

Echi lunari in fonia

Creato il Gio, 02/12/10 da CSP

Echi lunari in fonia, registrati il 15 settembre 09 in occasione dell'inaugurazione del Laboratorio di Radioastronomia dell'Associazione Astrofili Urania. La distanza della Luna varia tra 360.000 Km e 400.000 Km. Il giorno dell'inaugurazione la distanza era di 365.000 Km, la velocità delle onde radio e della luce è di circa 300.000 Km/sec, l'eco arrivava dopo 2,4 sec.
Le registrazioni sono una curiosità, in radioastronomia si registrano su computer i segnali radio molto deboli (x10-16 W) provenienti dallo spazio.

You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialize correctly.

Gara Internazionale di Moonbouncing - 10 ottobre 2009

Creato il Mer, 01/12/10 da CSP


You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialize correctly.

OAVP Ripresa a 360° in esterno

Creato il Mar, 29/06/10 da OAVP

L'immagine a 360° costituisce l'ingresso del tour virtuale di OAVP, nella fotografia si può ammirare il contesto verdeggiante in cui è immerso il complesso dell'osservatorio di Luserna S.

OAVP - Laboratorio di Radioastronomia

Creato il Mar, 29/06/10 da OAVP

Il laboratorio di radioastronomia è collocato all'interno di una ex-scuola rurale Beckwith poco lontana dall'edificio che ospita l'osservatorio vero e proprio. Qui viene pilotato il radiotelescopio dell'associazione Urania e successivamente vengono analizzati i dati dei segnali radio provenienti dalle sorgenti spaziali. Il laboratorio di Radioastronomia ha ospitato in passato alcune competizioni radioamatoriali, una delle quali, l'EME, è stata trasmessa il 5 dicembre 2009 in diretta live all'indirizzo http://astro.csp.it/node/228.

Il Radiotelescopio e il Laboratorio di Radioastronomia

Creato il Ven, 26/02/10 da OAVP

L’Osservatorio Astronomico di Luserna si caratterizza dal punto di vista scientifico, tra le altre cose, per la presenza e l’utilizzo di un radiotelescopio di 8 metri di diametro. Tale radiotelescopio, costruito in loco dai membri dell’associazione ed installato nel cortile antistante l’Osservatorio, permette la ricezione di segnali dallo spazio e l’eventuale trasmissione, verso corpi celesti, di segnali utili per indagare sulla morfologia degli stessi, analizzandone il segnale di ritorno/ rimbalzo.

Condividi contenuti